Adotta due Ospedali in Senegal

Il progetto “Adotta due Ospedali in Senegal” nasce per rispondere alla richiesta di aiuto giunta dall’associazione “Jeunesse Mouvement pour le Développement” (AJMD) con sede a Mpal nella regione di Saint Louis (Senegal) che vede ogni giorno come i propri poliambulatori, primi punti di contatto con la popolazione, versano in condizioni di estrema povertà e non dispongono neanche del minimo per poter offrire un servizio base.
Per far fronte a tale richiesta la Fondazione si è immediatamente attivata, coinvolgendo varie associazioni del territorio tra cui l’associazione “Angel Ranger OdV”, specializzata nella gestione logistica, e l’associazione “Messaggeri del Tempo Odv”, specializzata nella ricerca di benefattori e materiali in donazione. Entrambe hanno subito accettato la sfida.
L’accordo stipulato tra Fondazione “Pace e Bene onlus” e “AJMD” prevede che entrambe le parti favoriscano tutte le attività aventi lo scopo di contribuire alla promozione di ambienti socio-assistenziali nei territori selezionati attraverso:

  • Interscambio di informazioni;
  • Ricerca di benefattori;
  • Raccolta fondi;
  • Invio di materiali;
  • Viaggi;
  • Relazioni sociali;
  • Relazioni economiche;
  • Relazioni sportive;
  • Sviluppo di progetti.

In circa 4 mesi ci siamo adoperati per reperire tutto il materiale sanitario e socio assistenziale indispensabile per l’andamento di 2 poliambulatori. I risultati sono stati ben superiori a quanto sperato: tra i beni reperiti vi sono un’ambulanza, una buona quantità di: coperte, garze, cuscini, sedie a rotelle e diversi macchinari sanitari come respiratori e barelle. La fondazione oltre alla ricerca e al recupero logistico del materiale raccolto in donazione, si è fatta carico delle spese di spedizione internazionale inviando un container via mare dal porto di Livorno a quello di Dakar, Senegal.
Il progetto è stato possibile grazie alla perfetta collaborazione degli sforzi e delle competenze delle diverse associazioni coinvolte nel progetto che la fondazione ha saputo coordinare e valorizzare esaltando le peculiarità di ciascuna.
Il primo container è arrivato a destinazione il 20 gennaio 2020 e ha tracciato la strada per una collaborazione che, visti gli ottimi risultati ottenuti e la soddisfazione dei beneficiari aiutati durante la cerimonia ufficiale di consegna del 18 e 19 febbraio 2020, continuerà nel tempo e aspira a far proseguire la ricerca di aiuti e a promuovere altre spedizioni internazionali.

Torna su