Una Vacanza per Tutti

Il progetto “Una Vacanza per Tutti” nasce per offrire l’opportunità alle famiglie bisognose del territorio, che abbiano i requisiti per essere beneficiarie dell’associazione ospitante, di poter andare in vacanza gratuitamente in Trentino Alto Adige.
Abbiamo avuto la disponibilità di un edificio in Faedo Pineta (TN) che stiamo sistemando e ristrutturando con l’aiuto e il lavoro dei nostri volontari.
Per quello che ci è possibile ci occupiamo dei lavori in economia. Infatti abbiamo sistemato le condutture idrauliche, installando una caldaia, facendo lavori di muratura, rifatto e istallato una nuova scala in legno e seguiamo con emozione i lavori di giardinaggio. Per questa sede Trentina i nostri volontari hanno costruito una cucina speciale grazie all’aiuto di moltissime aziende che hanno voluto partecipare al progetto donandoci il materiale necessario. La finalità del progetto integra il lavoro costante dell’associazione “I Messaggeri del tempo” che aiuta settimanalmente più di 50 famiglie in difficoltà economica donandogli pacchetti alimentari ricavati dal recupero dell’eccedenza alimentare della filiera. Per queste famiglie infatti, è impensabile passare una settimana di vacanza in qualche zona di villeggiatura a causa degli esorbitanti costi che ne conseguirebbero e non potrebbero sostenere. Per tanto l’idea della fondazione è di creare una struttura con capacità ricettiva adeguata e regalare a queste famiglie l’opportunità di vivere delle vacanze indimenticabili in posto magnifici a costo zero, sostenute e accompagnate dai volontari delle associazioni di volontariato che aderiranno al progetto.

Per tanto l’idea della fondazione è di creare una struttura con capacità ricettiva adeguata e regalare a queste famiglie l’opportunità di vivere delle vacanze indimenticabili in posti magnifici a costo zero, sostenute e accompagnate dalle associazioni di volontariato che aderiranno al progetto. A causa dell’emergenza COVID-19 non siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo di essere pronti ad accogliere le prime famiglie per l’estate 2020. I lavori sono già ripresi e confidiamo, emergenza virus permettendo, di accogliere le prime famiglie per l’estate 2021. Molto dipenderà anche dagli aiuti economici e di materiali che riusciremo a recuperare. Se anche tu vuoi esserci di sostegno, scopri come: QUI!

Torna su